La Stampa a caldo oro ed argento

È una tecnica che rende più belli e raffinati gli stampati, e viene usata soprattutto nel campo del packaging.
E’ un sistema di stampa diretta a bobina, nel quale il trasferimento dell’elemento di contrasto è ottenuto con l’effetto combinato di pressione, calore e velocità di distacco.

Questo tipo di stampa consente di conferire ad alcune parti della grafica di uno stampato (loghi e/o testi) un effetto metallico in termini di colore e consistenza.

stampa_a_caldo_01

L’elemento di contrasto termotrasferibile è interposto tra la forma da stampa e il supporto da stampa. La temperatura adeguata per poter stampare deve rimanere tra i 90° ed i 150 °C.

Gli effetti metallici più classici sono l’oro e l’argento. Si deposit una sottile lamina metallica (oro, argento, rame, o altro metallo colorato) o di altro materiale apposito. Per fare ciò la tradizionale tecnologia di stampa esige la realizzazione di un cliché in ottone, acciaio, rame, magnesio, “silicone” o ergal.

La combinazione della stampa a caldo e del rilievo a sbalzo con l’utilizzo di speciali cliché in ottone e rame con contromatrice consente di creare una stampa a caldo con rilievi particolarmente evidenti e raffinati utilizzati anche molto per creare inviti & biglietti “particolari”.

Condivivi questa Pagina:

Lascia un Commento

Top